mercoledì 10 giugno 2009

Eccomi, stasera ho proprio voglia di scrivere...è da un pò che non lo faccio e forse ho solo bisogno di far fluire le parole.
Scrivere a volte risulta molto più facile che parlare.

Innanzitutto voglio spendere qualche parola per il concerto di lunedì. THE KILLERS all'Arena di Verona. Per chi avesse già letto le recensioni di Jean: non preoccupatevi, le mie "recensioni" non sono così tecniche, sono piuttosto un'insieme delle emozioni che ho provato (tranquillo Jean le tue recensioni sono state ottime!!!).
Ne ho provate tante. Divertimento, stupore, malinconia. La cornice dell'Arena è proprio spettacolare per un concerto. L'atmosfera è diversa da quella dello stadio, forse solo per il fatto di essere seduti su un pezzo di storia!
Pensare che un concerto rock venga ambientato in una costruzione del genere sembrerebbe un controsenso ma mi è sembrato un'abbinamento perfetto! Tutto perfetto...la gente, le luci, la musica. Stupore per il pensiero che così tanta gente si riunisca per condividere una comune passione. Stupore per la ola, durata più e più giri, per le mani che battevano all'unisono, per i cori che risultavano un'unica voce, insieme a quella di Brandon. E'davvero incredibile vedere come tanta gente diversa diventi un'unica persona durante questi eventi! C'è sempre l'eccezione che conferma la regola...ma è normale! Non è comunque successo nulla di particolare, a parte un ragazzo che è riuscito a correre in mezzo al palco...e che dopo questo numero non credo riuscirà ancora a correre (per un pò almeno). Volevo puntualizzare il mio disappunto a questo proposito. Siamo ad un concerto e nessuno vuole farsi del male. Insomma, questo poveretto è riuscito ad andare sul palco, ma non aveva con sè una pistola o un coltello per far del male a qualcuno...non sembra un pò esagerato prenderlo a botte???Pensiamoci a queste cose perchè capitano molto spesso...
Malinconia per la solita canzone, che fa tremare ogni centimetro del mio corpo, "All these things that i've done". Canzone che riporta alla mente momenti particolari, che riporta alla mente un film che mi ha colpita davvero tanto (Reign Over Me), canzone che ha un ritmo che fa venire la pelle d'oca e la fa durare fino all'ultima nota!
Comunque gran bello spettacolo, scaletta pressochè uguale al concerto di 3 mesi fa a Milano, una carica incredibile, un susseguirsi di salti e urla a squarcia gola! Ci vorrebbero più spesso queste "valvole di sfogo".


Come pure il cinema. Domenica scorsa "Coco avant Chanel", bellissimo film con l'attrice protagonista de "Il favoloso mondo di Amelie". Ruolo che le si addice perfettamente, una classe che appartiene a poche attrici e donne. Una storia romantica e dura allo stesso tempo. Una storia che ti rapisce in ogni piccolo particolare, sostenuta sempre da una stupenda colonna sonora!
Ben altro tipo di film è "Terminator Salvation". Premetto di non aver mai visto la saga originale di Terminator (ricorrerò ai ripari molto presto prometto!). Questo film è una tamarrata pazzesca, se mi lasciate correre il termine! Ma è veloce, divertente e pieno d'azione. Diaciamo pure che è uno dei meno brutti che ci sono in giro!!!
Ora aspettiamo "Coraline", venerdì prossimo, nei migliori cinema in 3d!!! Uscite molto prossime saranno Public Enemies...non vedo l'ora!!! E anche "9" sarà una bellissima sorpresa, se il film rifletterà ciò che si vede nel trailer!



Ce ne sono di altri film da aspettare...

La vita è tutta un'attesa. L'attesa per qualcosa è alla fine quello che ci fa andare avanti. Che si parli di obiettivi o di uscite al cinema...è l'attesa che ci permette di impegnarci. Il tempo passato a cercare di far del proprio meglio per raggiungere quello che si vuole...spero di raggiungerlo presto! E lo auguro ad ogni persona che si merita di raggiungere qualcosa...che sia un lavoro nuovo, che sia la tranquillità, che sia l'amore o la felicità, che sia l'abbracciare la propria amica domani o guardare negli occhi la persona che si ama...in bocca al lupo!!!

Stanotte vorrei proprio stare sveglia, a leggere qualcosa, ad ascoltare musica o a guardare un film (magari la trilogia di Terminator...). Sono un pò inquieta, non per qualche particolare motivo, sarà solo un pò di noia. Mi sento di dover fare qualcosa ma non so da dove iniziare. Stanno ritornando alla mente i ricordi del mio progetto...ho tutto in mente. Tutto come dovrebbe essere...manca quel briciolo di coraggio per iniziare. Qualcuno che mi dica: "Pronta! Partenza! Via!". A dir la verità di persone così ce ne sono ma le sento parlare troppo facilmente. O forse hanno solo ragione, la vita è una e se non si rischia in questa vita, quando mai ti potrà ricapitare? Ci sono i pro e i contro come in tutte le cose...i contro sono quelli che valutiamo per primi, quelli che ci bloccano completamente. Ancora prima di arrivare ai pro! Quindi, inziamo a vedere il bicchiere mezzo pieno, a valutare prima i pro, a prendere a 2 mani la nostra vita e cercare di far qualcosa che ci renda felici! Che ne dite? Molti saranno d'accordo con me...lo so a priori...ma tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare giusto?...impariamo a nuotare allora, o a navigare!!!

Credo di essermi sfogata abbastanza per stasera...qualcosa l'avevo da dire. Magari mi sarò anche ripetuta con i vecchi post...ma se non vi siete annoiati...grazie!

Buonanotte...

2 commenti:

ErK ha detto...

Letto fino in fondo, Loreeeeeenz!
Credo che alcune scelte e alcuni progetti richiedono fatica e un sacco di coraggio. Credo anche che se non servissero queste due cose, non regalerebbero poi l'irripagabile soddisfazione di averle raggiunte. A volte basta almeno provarci e muovere i primi passi e se devono succedere le cose succedono. La prima mossa però tocca sempre a noi...

Joseph Ratzinger III

Francesca ha detto...

Lorenz solo 1 cosa che nn centra 1 mazza...

forse è ora di cambiare il tuo profilo sul blog!è 1 po datato XD

PLAYLIST