venerdì 2 maggio 2008

Sì, viaggiare...

Rieccomi...mi sembra già passato un sacco di tempo dalla mia vacanzina in Svizzera invece sono passati solo 4 giorni...siamo proprio tornati alla vita normale...alla routine...ma sono tornata rigenerata in qualche senso...

Vedere certi paesaggi, apprezzare le piccole cose come la presenza degli amici, le risate spensierate, rimanere senza parole davanti ad un tramonto, vedere un'amico emozionarsi di fronte alla statua del suo mito...ad alcuni sembreranno cose futili, senza senso o importanza, ma per ognuno di noi le cose importanti, quelle che ci fanno emozionare sono diverse...meglio essere andata con chi condivideva le mie emozioni allora...

Ogni momento dei 2 giorni passati lontano è stato intenso e importante...il viaggio di andata tranquillissimo e quello di ritorno un pò meno...per via della stanchezza e della poca voglia di tornare in patria...Montreux è un paesino sul lago di Ginevra...un paese quasi surreale per la tranquillità e la sua bellezza suggestiva...la vista sul lago, le montagne...proprio un panorama da cartolina. Sabato una bellissima passeggiata sul lago fino al Castello di Chillion, che non abbiamo potuto visitare per un'errore del Gae!!! Durante la passeggiata abbiamo avuto l'onore di ammirare siepi che riproducevano i personaggi dell'era del Giàs (come l'ho soprannominata...per chi non avesse capito "L'era Glaciale")...beh, arte anche questa!

Un 'altro tipo di arte è stata la statua di Freddie Mercury, avesse potuto parlare...una statua fatta veramente bene, gli mancava veramente solo la parola...e l'abbiamo vista in tutte le salse. Sotto il sole di mezzogiorno, al tramonto e all'alba...è incredibile pensare all'importanza che la gente dà ad un personaggio, quale era Freddie...nessuno lo dimentica e continua a essere in qualche modo presente. Vedendo la reazione del Gae mi sono chiesta cosa avrebbe fatto s el'avesse visto d vivo...e mi ricordo la mia reazione a Venezia, Johnny Depp...ma questa è un'altra storia...

Comunque grazie davvero a Laura e al Gae, che mi hanno fatto passare 2 giorni in assoluta tranquillità (anche se abbiamo perso miseramente per aver puntato 10 franchi sul rosso alla roulette...per non parlare del tempo perso perchè il mio caro amico non aveva il documento a portata di mano nel Casinò...ma bisogna provare tutto nella vita no?). Mi ci voleva proprio...un pò di quel sano silenzio perchè non c'è nulla da dire, quel rilassamento come se non si dovesse pensare a nulla...La domenica è stata più massacrante...il nostro essere italiani non ci ha aiutato perchè pare che gli Svizzeri abbiano un certo rigetto...abbiamo dovuto aspettare mezz'ora in una pizzeria (vuota) per avere le liste, neanche le pizze...poi un giretto a Ginevra, che mi è piaciuta molto anche se dà l'idea di una città molto ricca...economicamente parlando...anche storicamente ricca, un bellissimo centro storico fatto di vicoli e la bellissima cattedrale di St.Pierre. Una delle caratteristiche di Ginevra è sicuramente il Jet d'eau, ossia la fontana sul lago, alta 140 metri...veramente impressionante. Purtroppo non abbiamo avuto molto tempo per visitarla accuratamente ma ci torneremo prima o poi...nel ritorno abbiamo ascoltato la musica più impensabile, cantato a più non posso, sofferto in silenzio nell'attraversare il Monte Bianco...ma siamo rientrati sereni...ci vorrebbero più spesso queste gite "fuori porta", per staccare...la prossima volta un pò più lunga in Scozia magari...noi speriamo e...



Friends will be friends...


P.S...un piccolo errore da me fatto in uno dei post precedenti...la canzone dei Deep Purple non era proprio dedicata a Montreux ma ad un episodio capitato nel paese, ossia un fan di Frank Zappa che incendiò il casinò nel 1971...altrimenti Ercole mi uccide!!!
Tra poco arriverà anche il link di tutte le foto...
A presto!

1 commento:

ErK ha detto...

Brava Lorenz! Sono o non sono pinolo pignolo?

PLAYLIST